"Un fablab (dall'inglese fabrication laboratory) è una piccola officina che offre servizi personalizzati di fabbricazione digitale.

Un fablab è generalmente dotato di una serie di strumenti computerizzati in grado di realizzare, in maniera flessibile e semi-automatica, un'ampia gamma di oggetti. Tra questi vi sono prodotti tecnologici generalmente considerati di appannaggio esclusivo della produzione di massa.

Mentre non possono competere con la produzione di massa, e le relative economie di scala, nella produzione di beni di consumo, i fab lab hanno dimostrato grandi potenzialità nel fornire ai loro utenti gli strumenti per realizzare in proprio dispositivi tecnologici. Tali dispositivi possono infatti essere adattati alle esigenze locali o personali in modi tuttora non accessibili alle produzioni su larga scala.

Il concetto di fablab nasce da un'idea del prof. Neil Gershenfeld del MIT. L'idea è legata ad un laboratorio in grado di collaborare a distanza ed elaborare progetti in forma digitale." fonte Wikipedia

 

Il FabLab Settimo

E’ un piccolo laboratorio che offre strumenti per la fabbricazione digitale.

La combinazione delle macchine disponibili e delle competenze delle persone che vi operano consente di realizzare oggetti tecnologici e non di qualsiasi tipo.

Lo scopo principale del FabLab è quello di condividere la conoscenza per permettere a chiunque di realizzare gli oggetti che desidera. 

E’ un nuovo modo di pensare la produzione delle cose, e di acquisire il ruolo di produttore invece che quello di consumatore.

Se il tuo progetto NON può essere condiviso, NON può essere realizzato nel FabLab

Il Fablab Settimo fornisce ai cittadini e piccole imprese gli strumenti e le competenze per muoversi nel mondo della digital fabrication.

Oltre a ciò, la democratizzazione dell’accesso alle tecnologie, la diffusione di software/hardware libero può aiutare la gemmazione di nuove imprese e progetti creativi.